Oltre i confini

… perché la solidarietà diventi concretezza

Giornata di festa e di solidarietà nella Cascina aperta Villanis

Domenica 11 maggio a Grugliasco si è ripetuta, con molto successo e generale apprezzamento, l’iniziativa della “Cascine aperte”. Quattro grandi e belle cascine che hanno accolto la gente con un ricco programma di manifestazioni e di spettacoli. La Cascina Villanis, diretta dal sig. Giorgio Grosso, ha voluto la collaborazione della nostra Associazione, intendendo devolvere tutti gli eventuali utili per la costruzione dell’asilo di Barreiros. Volentieri abbiamo accolto il suo invito ed abbiamo allestito anche una bancarella di vendita e di presentazione de nostri progetti eseguiti ed in attuazione.

Molta la gente che ha affolllto il vasto cortile della cascina, ben addobbata e preparata. Peccato il tempaccio piovoso del sabato che ha impedito una partecipazione più massiccia dei ragazzi per il pomeriggio riservato a loro. Ma per la cena molti erano i presenti alla grande grigliata.

Tanta gente alla domenica, quando un caldo sole ha brillato in cielo. Molte presenze al saporito pranzo, con la presenza delle autorità cittadine e poi una vera marea di gente alla sera. Una coda continua, dalle 19 alle 22,30, per ritirare ul vassoio con la fumante polenta e tanti piattini prelibati, mentre altri già tentavano i primi passi di danza sotto il vasto tendone a palchetto.

Poi verso le dieci l’estrazione della “sottoscrizione a premi”. Don Marco è incaricato di presentare il progetto dell’asilo e di dirigere l’estrazione. Prosciutti, cassette di vino, un cesto di salumi, un mansueto agnello, bicicletta, televisore, tome, lettore DVD, un set di gomme per vettura di media cilindrata trovano l’abbinamento con il biglietto vincente. Poi l’ultima estrazione per il premio più ambito: soggiorno di tre giorni presso un agriturismo in Toscana, si mescolano bene i biglietti e… don Marco di imbianca in volto.

Sì, il biglietto che gli è consegnato dalla giovane che l’ha estratto dall’urna, porta ben vistosa una elle… così erano state segnate le matrici dei biglieti da lui scquistati.

Lui vorrebbe rimettere in gioco la vincita… ma lo costringono ad accettare. Il don però rinuncia al viaggio e devolve la somma corrispondente in offerta per la costruzione dell’asilo.

Un fragoroso applauso accoglie la sua proposta. Così saranno i piccoli di Barreiros a godere della vincita. Riprendono le danze e si va aventi fino alle ore piccole.

Una manifestazione davvero ben riuscita e che ha avuto unanimi consensi. Un grazie di cuore da parte dell’Associazione e soprattutto dalle mamme e dai piccoli di Barreiros alla famiglia Grosso e a quanti hanno cooperato per la riuscitissima manifestazione.

Voglio sperare che Giorgio Grosso sia a Barreiros il 27 luglio per l’inaugurazione dell’asilo! Sarebbe Bellissimo.

 

Tratto da “San Francesco in cammino” giugno 2003

Comments are closed.