Oltre i confini

… perché la solidarietà diventi concretezza

Giornale ALEMO traduzione

ALEMO: ASSOCIAZIONE DELLE PERSONE AFFETTE DALLA LEBBRA IN MOZAMBICO

Centro LAMBARENE – PEMBA

Breve storia dell’Alemo – Cabo Delgado

Alemo è una Associazione Provinciale con sede nella città di Pemba, senza fini lucrativi, che si impegna nell’integrazione delle persone affette dalla lebbra, nel rispetto dello loro libertà e spontanea volontà, perché siano accolte dalle loro famiglie e soprattutto dalle comunità.

Obbiettivo generale dell’Alemo

Migliorare l’inserimento sociale dei membri, creando opportunità per contribuire a creare migliori condizioni basiche di vita.

Principi fondamentali dell’Alemo

* Tutte le persone affette dalla lebbra sono in grado di difendere i loro diritti.
* Creare una società che non discrimina le persone affette dalla lebbra.
* Aiutare le persone affette dalla lebbra a rendersi capaci di produrre quanto è necessario per la loro sopravvivenza.
* Aiutare le persone affette dalla lebbra ad avere una vera conoscenza scientifica attraverso una giusta informazione e formazione.

Le finalità dell’Alemo

* Lo sradicamento della lebbra nelle comunità infette.

foto 2* Combattere la paura e la discriminazione nella società verso i lebbrosi
* Combattere la povertà assoluta attraverso iniziative collettive, come già esistono nei vari nuclei.

foto 4

Gruppo Alvo dell’Alemo

 Il principale gruppo è costituito da tutte le persone affette dalla lebbra di tutti i nuclei e le comunità raggiunte dalla Associazione.

foto 1

Celebrazione della “Giornata Mondiale della lebbra”

Il 27 gennaio 2013 abbiamo celebrato nel distretto di Macomia la “Giornata mondiale contro la lebbra. In questo anno il tema della commemorazione della giornata è stato “Il Mozambico unito contro le malattie prodotte dalla negligenza e incuria”: Sono stati presenti a questo evento ventisei membri dell’Alemo, provenienti da diverse località della Provincia di Cabo Delgado. Alla cerimonia era presente il Governo del Distretto e della Provincia, e la cerimonia è stata diretta dalla Direzione provinciale della Donna e dell’Azione sociale. Nel locale della cerimonia sono stati distribuiti scritti che descrivono l’azione dell’Alemo.

foto 3

I ragazzi del progetto Iphiro Yohoolo sognano in grande…

foto 6

Sei ragazzi colpiti dalla lebbra, provenienti dai distretti di Chiuire, a Ancuebe e Montepuez, stanno studiando nella Scuola professionale di Ocua, dal febbraio di questo anno. Sono il primo gruppo che beneficia della possibilità di continuare gli studi, avendo terminato il VII anno, su un totale di 200 ragazzi previsti nel progetto. E’ previsto per questo anno l’inserimento in questo progetto di altri nove ragazzi provenienti dai distretti di Namuno, Balama e Palma.

Apertura dell’ “Ano de alfabetizaçao”

foto 7 L’8 febbraio a Natite c’è stata l’apertura dell’anno scelto per l’educazione dell’adulto, a cui hanno partecipato alunni dei vari centri di alfabetizzazione della città di Pemba. Dell’Alemo per l’anno 2013 si è registrato un totale di 76 alunni nei tre turni. 16 al primo anno, 30 al secondo e 30 al terzo, con 28 donne e 2 maschi. Appena iniziato il trimestre, dopo poche settimane, il professore del primo anno ha avuto un incidente aereo con la frattura del braccio destro ed è stato costretto a lasciare la sua attività professionale e il gruppo è rimasto senza insegnante.
Vogliamo, nonostante tutto, incoraggiare i nuclei dell’Alemo che si incontrano nella periferia a seguire l’esempio e gli inviti della sede provinciale di questa associazione, perché insieme combatteremo l’analfabetismo perché non è mai tropo tardi per istruirsi.

La fondazione “Semi di speranza“ è disponibile ad appoggiare i nuclei dell’Alemo

foto 8 Il 7 marzo 2013 c’è stato un incontro tra la Direzione esecutiva dell’Alemo e la Fondazione “Semi di speranza” per trovare un accordo tra le due parti per poter dare un aiuto ai nuclei più deboli che stanno vicino alla sede di Pemba, particolarmente quelli di Metoro, Impire, Nanlia, Nancaramo e Mieze. In seguito a questo accordo, il 4 aprile, una equipe composta da due membri dell’Alemo e uno della Fondazione semi di speranza” fece visita ai nuclei di Impiri, Nanlia e Nacaramo, dove erano riuniti i membri dell’associazione.

foto 5

Nell’incontro essi reclamarono per la mancanza di visite che demotiva la loro unione. Ma l’incontro fu gratificante poiché aiutò i membri a riscoprire la validità dell’associazionismo.

foto 9 Il nucleo di Nancaramo, con l’esperienza che ha nel campo agricolo, ha aperto un rivendita di miglio e sesamo. Per avviare questa attività, questo gruppo realizza incontri di scuola guida.
Il nucleo di Impiri, per le difficoltà strutturale che aveva, ha deciso di eleggere un nuovo animatore e sta cercando un nuovo terreno dove poter costruire la sede del gruppo.
Per rafforzare i gruppi si è deciso di realizzare alcuni lavori: arredare un dormitorio, costruire un avvallamento per il drenaggio, tinteggiare e pulire tre case e costruire un pozzo d’acqua nel centro dell’Alemo. Queste opere avranno inizio nel mese di maggio del 2013.

logo alemo

Comments are closed.